Storia

Fondata il 1° Ottobre del 1970 la nostra parrocchia è cresciuta in oltre 40 anni di eventi che hanno caratterizzato la vita del quartiere... Leggi tutto

Dove Siamo

San Paolo sorge a fianco del parco Enzo Martini, in Via Grenoble 9 a Parma. Nel 2008 si è unita anche la comunità di Vicopò... Leggi Tutto

Le Nostre Attività

Dal Catechismo alle Esperienze Estive, dal Gruppo Missionario alla Giovanni Paolo TV, ecco tutte le iniziative svolte presso l'Oratorio... Leggi Tutto

Ultime Notizie

  • Goias (Brasile)
    mercoledì 25 giugno 2008

    Un abbraccio di pace a tutti.

    Oggi vi parlo della piccola Lorraine, ragazzina di 14 anni, che ha già tra le braccia il suo piccolo figlio Gabriel. Dopo una breve convivenza col papà del bimbo, un certo Tiago (17 anni, uno dei malandri del quartiere più povero qui vicino a casa, che cammina per le strade con abiti da Hip-Hop, con l’immancabile cappellino… e sguardo da Boss!), è tornata a vivere a casa della mamma. Si ricompone così, dopo una piccola parentesi di convivenza con Tiago, il nucleo familiare. Ma con un piccolo bimbo in più. Nel frattempo (5 mesi!!) Tiago ha già messo incinta la sua nuova innamorata di 15 anni. La Lorraine non ha voluto restare indietro e anche lei ha già trovato un altro ragazzo. Comunque Tiago non aiuta la Lorraine neanche per comprare il latte in polvere o i pannolini, e continua ad camminare per le strade impolverate… dominandole.

    Vi stavo parlando del quadretto familiare ricostituito: mamma Maria (29 anni… realizzo adesso, facendo due conti, che ha partorito la Lorraine con 15 anni), la Lorraine (14 anni) col piccolo Gabriel, Marcos Vinicios (13 anni) e Denilson (11 anni). La situazione economica è davvero precaria. Solo la mamma, che sembra una donna responsabile, lavora saltuariamente. Il papà dei tre è morto qualche anno fa. Marcos nonostate la sua giovane età, è dentro ad un gruppetto di ragazzi che non promette nulla di buono. Molti fumano sigarette, qualcuno già fuma mariunana. La scuola è solo un ricordo… In questo gruppetto c’è un ragazzo di 13 anni, Junior, che è già dipendendente dalle droghe ed è arrivato perfino a rubare la pompa d’acqua del pozzo di casa per rivenderla. L’ha venduta per 50 Reais sapete a chi? Alla mamma della Lorraine! Sembra che in quelle strade rubare le pompe elettriche stia diventanto moda. In una sola notte ne sono sparite 3, tutte da case senza recinzione. E una di queste è la casa della Lorraine.

    La mamma di Junior, ormai disperata per i continui piccoli furti del figlio, ha chiamato la polizia e lo ha denunciato. E’ strano come a volte, come in questo caso, si creino delle micro dinamiche sociali tra gruppi ristretti. Un ragazzo che ruba una cosa ad un vicino e la rivende ad un altro vicno di casa… è una dinamica che non capisco molto, ma pazienza. Sono tante le cose che non capisco…

    Comunque oggi Junior sta lavorando in centro a Goiania, in un negozio di computer. Dopo 5 gg di lavoro il proprietario del negozio gli ha già dato le chiavi. Speriamo resista alla tentazione di fare stupidate!!

    Ma dopo questa panoramica generale, volevo mettere un po’ a fuoco la Lorraine. E’ una ragazzina timida solo apparentemente e credo che si senta molto sola. Si sta appoggiando molto a noi (Gabriel ha già trovato una famiglia tra di voi che lo accompagnerà tramite il progetto della Caritas delle adozioni a distanza) e ogni tre giorni viene a cheidere il latte in polvere e pannolini. Dalla prossima settimana, essendo le spese davvero alte rispetto a quello che arriva dall’Italia, comincerà ad usare i pannolini di stoffa, lavabili e riutilizzabili. Come facevano anche le nostre nonne e le nostre mamme… Gabriel è paffuto e sembra che abbia ricomincito ad attaccarsi al petto della mamma. E’ stata una piccola lotta convincerla che il latte materno è molto meglio del latte in polvere. E attualmente sta portando avanti le due alimentazioni, un po’ dal petto e un po’ dal biberon. Ogni tanto, ma raramente, arriva un pacco di pannolini dalla mamma di Tiago. La Lorraine, non sapendo con chi lasciare il bimbo, ha smesso di andare a scuola. E non la vedo entusiasta per ricominciare. Lavoreremo un po’ anche su questo, ma è ancora presto. Intanto ieri l’ho accompagnata a fare l’iscrizione ad un concorso pubblico della amministrazione locale. C’è qualche posto per trovare un lavoro, in verità poche ore al giorno, per ragazzi e ragazze dai 14 ai 17 anni. Una forma di inserimento lavorativo per minori. Domenica un piccolo esame selezionerà i candidati. Ho visto il quaderno delle iscrizioni… pagine e pagine di nomi per una manciata di posti.

    Vi abbraccio con affetto
    A presto
    Paolo

    Ps: un piccolo grande successo di Don Corrado con la Lorraine è che è riuscito a convincerla a non usare più l’orecchino al naso e al sopracciglio…!!
    Ps2: la Talita sta “camminando” molto bene nella fazendinha de recuperaçao e sta preparando le lettere di risposta per chi le ha scritto.

    Categorie: Lettere Missioni