Storia

Fondata il 1° Ottobre del 1970 la nostra parrocchia è cresciuta in oltre 40 anni di eventi che hanno caratterizzato la vita del quartiere... Leggi tutto

Dove Siamo

San Paolo sorge a fianco del parco Enzo Martini, in Via Grenoble 9 a Parma. Nel 2008 si è unita anche la comunità di Vicopò... Leggi Tutto

Le Nostre Attività

Dal Catechismo alle Esperienze Estive, dal Gruppo Missionario alla Giovanni Paolo TV, ecco tutte le iniziative svolte presso l'Oratorio... Leggi Tutto

Ultime Notizie

  • Worcester (USA)
    martedì 30 dicembre 2014

    S. Natale 2014

    Carissimo Don Francesco e Comunita`S. Paolo,

    ormai ho attraversato l’Atlantico ed anche il Jet Lag dell’orario. Ora, anche se brevemente, desidero farvi giungere i miei piu`cari auguri per il Natale e per il Nuovo Anno.
    Penso a tutti voi con molta riconoscenza, e ringrazio il Signore per il tempo trascorso in Italia. Ringrazio ciascuno di voi per l’affetto, l`attesa e l`amicizia con cui mi avete accolto. Con voi mi e`sembrato di vivere l`episodio della visita di Maria a Elisabetta per la gioia suscitata dall`incontro. Gioia che dice sempre la presenza del Signore.
    Ora e`ancora Maria che con la festa dell`Immacolata Concezione apre le porte al Natale. E` Lei che anche quest`anno porta tra noi Gesu` la “bellezza che salvera` il mondo” (Card. Martini).
    Ritornando a Worcester, ho fatto una sosta all`aeroporto di Londra. Com`era bello! Grande, con tanta gente, bambini, chi in attesa del volo o in corsa per raggiungerlo. E, soprattutto, tante e tante luci, alberi decorati, addobbi, musica che creava atmosfera, negozi allestiti a festa che offrivano il meglio di cio`che c’e` in commercio. Tutto per la festa del Natale.
    Nessuna vetrina, pero`, aveva riservato un posticino per Gesu`.
    Arrivata a Worcester, la Christmas Season era gia` in pieno svolgimento con il Black Friday – giorni dopo Thanksgiving – quando i negozi offrono tutto con prezzi scontatissimi per offrire a tutti la possibilita`di comperare e fare ragali. Qui, la Christmas Season, dato il business e la pluralita`di religioni e` la stagione dei regali ed anche della solidarieta`: infatti nessuno deve essere senza un regalo, in particolare ogni bambino deve avere almeno un giocattolo.
    Nessuno, pero`, pensa di offrire come dono Gesu`.
    Si, tutto quanto ho visto e sto vedendo era ed e` bello ed attraente, ma pensando a quanto sta succedendo intorno a noi sia in Italia che in USA che nel mondo non mi sono sentita in sintonia con quella realta` cosi ostentata e superficiale.
    Spontaneamente mi siete venuti in mente tutti voi, le vostre famiglie, le persone incontrate o ascoltate nella normalita`della vita quotidiana: la gioia per la vita che nasce, la sofferenza per la perdita di una persona cara, la soddisfazione di una progetto raggiunto, i nonni che godono la presenza dei nipotini mentre danno un aiuto prezioso alle famiglie, la fatica di far quadrare i conti, la preoccupazione del lavoro e della salute e la solidarietá di tanti volontari che si adoperano per una societá piu` buona. In fondo a tutto la fede nell`amore provvidente di Dio.
    Tutto mi scorre davanti come le scene di un film per poi andare a posarsi come in una grande Presepio accanto alla culla del Bambino Gesu`.
    Si, perche`la vostra vita e` la stessa vissuta da Maria, Giuseppe e Gesu`nella Grotta di Betlemme e nella Famiglia di Nazareth, con le stesse gioie, difficolta`e peripezie.
    Quanta luce, sapienza e vita sgorgano dal Presepe di Gesu`. Come dice S. Giovanni “LUI e`la luce che splende nelle tenebre e che illumina ogni uomo; e a quanti l’hanno accolto ha dato il poter di diventare Figli di Dio”.
    Ancora una volta rendiamo grazie a Dio per il dono di un nuovo Natale, e rendiamo grazie perche`la vita di Gesu`nata a Betlemme continua in noi e nelle nostre famiglie e si fa storia di salvezza per l`umanita`.
    Con tanto affetto e riconscenza vi auguro: Buon Natale e Buon Anno!

    Laura

    Categorie: Lettere Missioni